Sagra della Porchetta di Costano, si conclude un’edizione straordinaria

pubblicato in: Notizie | 0

Sagra della Porchetta di Costano, si conclude un’edizione straordinaria. «È stata una 45esima edizione fantastica». Sono le parole di Simone Bordichini, presidente del Gruppo Giovanile di Costano, organizzatore della Sagra della Porchetta. Che, a fine edizione, ha dichiarato: «Sono state dieci serate bellissime, ricche di emozioni. La nostra più grande gratificazione – continua – è l’esser consapevoli che la Sagra della Porchetta di Costano è una tra le primissime sagre in Umbria e non solo».

Afflussi di presenze record. Costano è stato in grado di gestire ed accogliere quasi settantamila persone nell’arco delle dieci serate. Si conclude così la 45esima edizione della Sagra della Porchetta di Costano che ha visto impegnati sul campo, a titolo gratuito, circa 300 persone, di cui 80 in cucina, 25 all’Angolo del Ghiottone, 20 a bar, 20 al chiosco della porchetta, 90 ragazzi dai 6 ai 18 anni che hanno curato la taverna, servendo le pietanze e sparecchiando i tavoli, 10 addetti alla pulizie del luogo e 2 al museo del porchettaio. Strepitoso lavoro del giovani al Garden Side, la discoteca all’aperto. Tutto il paese si è messo in moto e ha collaborato attivamente alla sagra.

Il presidente ha ringraziato tutti i reparti e tutte le persone che dietro le quinte hanno contribuito alla realizzazione di ciò.

I numeri parlano chiaro anche sui social. Le interazioni sono state tantissime, sia nella pagina della Sagra, sia in quella del Garden Side. Il tempo è stato clemente e, nonostante le ripetute minacce di pioggia, a Costano tutto si è svolto regolarmente e nessuna serata è stata annullata.

La porchetta, regina della festa, è stata molto gradita da tutti, così come gli altri piatti e bevande. Ottimo successo per la novità di quest’anno: lo stinco di maiale al profumo di porchetta, al forno e con patate. Tanto apprezzato anche l’Angolo del Ghiottone con le sue dolcissime crepê.

In tanti hanno fatto visita alla sagra della porchetta, diverse figure di rilievo. Tra queste anche l’imprenditore umbro del cachemire, Brunello Cucinelli, che ogni anno non manca mai all’appello, l’amministrazione comunale di Bastia Umbra, il presidente della commissione agricoltura della Camera dei deputati, Filippo Gallinella, la presidente dell’Assemblea Legislativa dell’Umbria, Donatella Porzi, e Fernanda Cecchini, assessore regionale alle politiche agricole e forestali.

L’assessore, che non aveva mai visitato la sagra, è rimasta molto colpita dalla sua organizzazione. Cecchini, insieme al presidente Simone Bordichini, ha fatto visita ai vari stand, apprezzando ogni angolo della sagra. Tra questi anche il museo del Porchettaio, dove si è soffermata guardando con attenzione il luogo storico, dedicato alla preparazione della porchetta e a tutte le sue fasi.

La Sagra della Porchetta di Costano tornerà l’anno prossimo, come sempre nel mese di agosto.